Riflessione sulle infinite combinazioni possibili dei volumi, sospesi in uno spazio “galleggiante” che consente a chi lo vede di poter “ruotare” attorno. Allo stesso tempo l’opera è il disvelamento della finzione artistica: la tridimensionalità è una convenzione ed illusione grafica costruita con la tecnica dell’artista. Un mural che ha molto diviso il quartiere, in tanti lo odiano, in tanti lo amano. I più non ne capiscono senso e ricerca. Rimane l’effetto, soprattutto a distanza, di una foratura del contesto urbanistica della zona, con la creazione di un “cielo” sintetico che interrompe la monotona sequenza di parete e facciate di una delle aree del quartiere di Tor Pignattara più cementificate

Produzione Galleria Varsi in collaborazione con Street Heart
Curatori: Marta Gargiulo e Massimo Scrocca on la collaborazione di Marco Gallotta
Photo: Blind Eye Factory

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Via Bartolomeo Perestrello

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-