L’area si trova al III miglio della via Labicana, e probabilmente comprendeva un’area molto vasta in cui possiamo includere quella che attualmente identifichiamo con l’aeroporto di Centocelle e in cui viene a trovarsi una grande villa romana attualmente in fase di studio e scavo.
Il toponimo “Ad Duas Lauros” (ai due allori) deriva dalla supposta presenza di due allori che abbellivano l’entrata della villa, e da collegare con la leggendaria identificazione con l’alloro sacro che gli imperatori romani portavano nelle nuove residenze dal Palatino.
Nel lato occidentale della via Labicana, su quel luogo esisteva il cimitero delle guardie a cavallo dell’Imperatore, e in seguito, intorno alla seconda metà del III secolo si collocò la necropoli dei santi Marcellino e Pietro.
All’interno è identificabile la cripta a tre livelli dei santi, qui sepolti prima di essere traslati in Francia e in seguito in Germania presso Magonza (Seligenstad).
Importanti anche i graffiti che ricoprono la cripta e le gallerie, segni tangibili della testimonianza che i pellegrini antichi in visita volevano lasciare e, per questo, importante sito di valore antropologico.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Roma

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-