Il Complesso ad Duas Lauros è una vasta area archeologica sita al III miglio della via Labicana che comprendeva l’area archeologica di Tor Pignattara e, probabilmente, quella dell’attualmente identifichiamo con il Parco Archeologico di Centocelle.

L’area sotto approssimativamente graficizzata, rappresenta il cosiddetto fundus Ad Duas Lauros, un possedimento imperiale di proprietà di Elena (madre di Costantino), che si estendeva  tra via Casilina e via Prenestina e dalla Porta Sessoriana (attuale Porta Maggiore) fino al terzo miglio dell’antica Via Labicana, nei pressi del monte Gabum a Centocelle. Un territorio che si estende in un’area sovrapponibile con la parte nord dell’odierno V Municipio di Roma e compreso tra la Basilica di S. Croce in Gerusalemme, Porta Maggiore, le Vie Prenestina e Casilina. Qui è possibile rilevare una complessa stratificazione storico-culturale che, per il periodo antico, va almeno dal III sec. A.C. fino all’Alto Medioevo.

Mappa approssimativa del fudus ad Duas Lauros

Il toponimo “Ad Duas Lauros” (ai due allori) deriva dalla supposta presenza di due allori che abbellivano l’entrata dell’omonima villa, ed è da collegare con la leggendaria identificazione con l’alloro sacro che gli imperatori romani portavano nelle nuove residenze dal Palatino.

Nel lato occidentale della via Labicana, su quel luogo esisteva il cimitero delle guardie a cavallo dell’Imperatore (equites singulares) e, in seguito, intorno alla seconda metà del III secolo si collocarono le Catacombe dei santi Marcellino e Pietro.
All’interno è identificabile la cripta a tre livelli dei santi, qui sepolti prima di essere traslati in Francia e in seguito in Germania presso Magonza (Seligenstad).
Importanti anche i graffiti che ricoprono la cripta e le gallerie, segni tangibili della testimonianza che i pellegrini antichi in visita volevano lasciare e, per questo, importante sito di valore antropologico.

Completa il mosaico dell’area il Mausoleo dedicato a Sant’Elena, costruito intorno al III secolo d.C. e che in origine era parte integrante di una Basilica funeraria circiforme dedicata ai Santi Marcellino e Pietro.

Indirizzo & Contatto

Il nosto indirizzo

Roma

Telefono

-

Email

-

Web

-

Click on button to show the map.